La Regione Lazio ha disposto un bando destinato alle imprese presenti nel territorio, possono richiedere un contributo per l’acquisto di autovetture “green” per uso commerciale

Regione Lazio tramite la propria controllata Lazio innova

Le Micro, le Piccole e le Medie imprese insediate sul territorio della regione Lazio; indipendentemente dalla natura giuridica (Ditta individuale, Srl, Sas, ecc).

Automezzi classificati come Autocarri categoria

  • N1( veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t)
  • M1 Speciali ovvero veicoli ad uso commerciale che hanno i seguenti codici carrozzeria (J2 del Libretto) ovvero SA – CAMPER; SB – VEICOLO BLINDATO; SC – AMBULANZA; SD – AUTOFUNEBRE; SH – VEICOLO CON ACCESSO PER SEDIE A ROTELLE
  • Altri veicoli M1, ( (veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente) la cui destinazione d’uso (servizio di Noleggio con conducente.) per i soli  titolari di licenza TAXI e NCC e servizi di noleggio senza conducente

Non ci sono requisiti particolari per fare la domanda, qui di seguito si evidenziano quelli a maggior impatto:

  • Iscrizione al registro delle imprese ed ovviamente avere sede operativa nel lazio
  • Essere a posto con il Durc
  • Non aver ricevuto contributi pubblici per oltre € 200.000€ negli ultimi tre anni

Per quanto attiene i reati penali o amministrativi, le limitazioni si appplicano solo su alcune fattispecie di reati e di conseguenza nel caso ci si trovasse in simili condizioni è necessario valutare caso per caso.

Inoltre si fa presente che all’impresa è richiesta solo una dichiarazione e pertanto è nella responsabilità del dichiarante la vericità delle sue affermazioni; fatto salvo che l’Ente effettuerà le opportune verifiche e pertanto in caso di dichiarazioni mendaci potrà essere richiesta la restituzione del contributo e la denuncia all’autorità giudiziaria

La Regione Lazio concede un contributo a “fondo perduto” secondo le dimensioni dell’autoveicolo in termini di Massa e tipologia di alimentazione (puro Elettrico o a metano CGN  o versioni Ibride,ecc

Per conoscere la Massa a Terra dal Libretto di circolazione è sufficiente andare a vedere la sezione corrispondente del libretto

Auteveicoli N1: F1

Autoveicoli M1 SPECIALI: F1 e J1

  • Ogni impresa non può superare l’importo di € 150.000,00 (attenzione in questo tipologia di aiuti entra il concetto di impresa unica pertanto se ci sono diverse imprese collegate fra loro il contributo deve essere visto come somma delle singole imprese)
  • Per quanto attiene invece i titolari di licenza Taxi ed NCC possono acquistare un autoveicolo per ogni licenza posseduta
  • Il contributo è concesso solo per automezzi nuovi ed acquistati dopo la pubblicazione del bando (27-07-2021)
  • L’acquisto deve essere perfezionato entro 9 mesi dalla data di concessione del contributo
  • Non sono ammessi noleggi di qualunque genere ma solo l’acquisto o il leasing finanziario
  • L’importo del contributo non può superare il valore di  acquisto dell’autoveicolo al netto di iva e degli altri oneri
  • Gli automezzi finanziati non possono essere ceduti nei 3 anni successivi oppure devono essere ceduti per acquistarne altri di pare o migliori caratteristiche ambientali
  • Il contributo è erogato solo per gli automezzi immatricolati

Si precisa che il bando non richiede la rottamazione di vecchi autoveicoli

Numero iscrizione INPS

Visura camerale *

Firma digitale e CNS; Iscrizione impresa un giorno*

Documento Rapp.te legale 

Marca da Bollo da € 16,00 ( inviare a noi solo la foto della marca)

Preventivo di spesa del concessionario o ordine di acquisto se acquistato dopo la pubblicazione del bando (ovviamente in tali documenti si devono evincere che le caratteristiche dell’autoveicolo rispondano alla tipologia di autoveicoli ammessi al benificio). Nel dettaglio cosa deve indicare il preventivo.

Per i titolari di licenze TAXI, NCC le relative licenze di esercizio

*In alternativa possiamo provvedere noi a tali servizi; facendo presente che tali costi posso essere usati per altre iniziative e/o necessità; in tal caso va allegata anche la tessera sanitaria

Il bando scade il 27 Ottobre ovvero fino ad esaurimento fondi, alla data del 19 Settembre sembra che ci siano ancora fondi disponibili.

Salvo problemi tecnici noi garantiamo la presentazione della domanda entro 72 ore dalla presentazione della documentazione. I costi sono formulati con specifico documento al cliente che vorrà esprimere il proprio interesse

 

Se vuoi essere ricontattato 

    Verifica codice di sicurezza *

     

    captcha

    Ho preso visione dell’informativa sul trattamento dei miei dati personali.
    Informativa sulla privacy