Il Catasto urbano è il registro pubblico nel quale sono censiti terreni e fabbricati e la relativa correlazione con il territorio; in sostanza è un inventario che oltre a definire la natura dell’immobile ne indica anche la localizzazione. Ovviamente il catasto fornisce anche informazioni sulla proprietà ma è un informazione accessoria ovvero non probatoria; detto in parole povere non è detto che i proprietari del bene indicati al catasto siano quelli effettivi e che godono di tutti i diritti; ad esempio sono migliaia gli immobili intestati a persone decedute.

L’unico strumento che è in grado di certificare la proprietà o la presenza di diritti diversi (usufrutto, ipoteca, diritti di abitazione) è la Conservatoria, sul quale sono tracciati tutti i cambi di stato senza soluzione di continuità

Chi può avere accesso al registro immobiliare

Il registro immobiliare è pubblico quindi tutti vi possono accedere anche se esistono diverse modalità; nello specifico l’accesso è consentito in forma telematica tramite una procedura di abilitazione ed la sottoscrizione di una convenzione che dura 12 mesi con un canone annuo da sostenere; questa procedura è particolarmente indicata per gli operatori professionali mentre è altamente sconsigliata per un privato in quanto lo sforzo per accedere diventa molto più grande del beneficio. Inoltre le informazioni sono differenziate in funzione del profilo ad esempio le planimetrie sono accessibili solo al proprietario o ai professionisti ordinistici come ingegneri, architetti, geometri, notai. In alternativa chiunque può rivolgersi presso un ufficio territoriale ed accedere alle informazioni ad eccezione di alcuni limiti come le planimetrie.

Quali soggetti sono autorizzati ad intervenire sulla conservatoria

Innanziutto per poter effettuare una trascrizione in conservatoria è necessario un atto pubblico ed in genere un atto pubblico lo redige  notaio o un giudice; in realtà ci sono anche altri soggetti abilitati ma si tratta di casi particolari; nello specifico ci sono alcuni pubblici ufficiali che di fatto svolgono per conto dell’amministrazione pubblica le stesse funzioni del notaio. Facciamo degli esempio a titolo puramente indicativo: il segretario comunale o un delegato del comune, l’agenzia delle entrate ad esempio nel caso delle dichiarazioni di successione e l’agenzia riscossione che generalmente interviene per pignorare un immobile. Ovviamente questi soggetti possono intervenire solo per gli atti che riguardano l’ente per le quali lavorano. Quindi ad esempio se TIZIO si fa prestare del denaro da CAIO e questi a titolo di garanzia vuole  l’ipoteca sulla casa, tale ipoteca non potrebbe essere iscritta senza l’intervento di un notaio. Cosa ben diversa è invece chi esegue fisicamente la trascrizione in conservatoria; il quale può essere effettuata da chiunque abbia la delega dell’avente diritto e l’ atto in originale. Da diversi anni comunque i pubblici ufficiali e tra cui (e quindi anche i tribunali) ed i notai hanno la possibilità di trasmettere tutto telematicamente mentre gli altri devono presentarsi presso la conservatoria di competenza con la documentazione ed un file elaborato con uno specifico software, previo pagamento di tutti i diritti

Il cambio della proprietà al catasto a seguito di un atto di successione o di una compravendita avviene automaticamente

Quando la dichiarazione di successione si presentava presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate, bisognava procedere anche al cambio al catasto con una pratica separata oggi con la dichiarazione telematica non è più necessario ovvero con la dichiarazione di successione si procede anche alla voltura catastale.

Leggermente diversa la situazione nel caso di atto notarile; in questo caso  il notaio ha l’obbligo di trascrizione presso la conservatoria ma non è obbligato nel procedere anche alla voltura catastale che può essere effettuata successivamente; quindi in questo caso è bene accertarsi se nel preventivo è inclusa questa prestazione; qualora non lo fosse è bene valutare il costo di un agenzia come la nostra perchè di sicuro più conveniente rispetto al notaio

Chi può accedere alla conservatoria

Tutti cittadini, puchè identificati, possono  accedere al registro senza alcuna limitazione.

La registrazione delle sentenze sono trascritte dal tribunale ed in genere quali sono gli per le quali il cittadino deve muoversi autonomamente

Non tutte le sentenze sono trascritte dalla cancelleria dei trbunali, in tal caso bisogna procedere autonomamente oppure delegare una società come la nostra. Quyi di seguito a titolo indicativo e non esaustivo orniamo l’indicazione di alcune trascrizioni che i cittadini devono farsi autonomamente:  registrazione dei diritto di abitazione, rimuovere un ipoteca.

Chi può eseguire le variazioni al catasto

Sul catasto non ci sono le medesime rigidità previste nella conservatoria e quindi in sostanza chiunque ne abbia la facoltà può intervenire; tuttavia non tutti possono fare tutto, ovvero alcuni tipi di operazioni sono ammesse solo a determinati profili. In generale possiamo definire due macro gruppi di variazioni

  • La correzione di un errore e la voltura catastale può essere fatta da chiunque abbia interesse a farlo (il nuovo proprietario, l’erede, ecc)
  • le modifiche urbanistiche invece possono essere effettuate esclusivamente dai professionisti abilitati (geometri, ingegneri, architetti)

Anche l’accesso alle informazioni è limitato; ad esempio la visura catastale è pubblica, mentre la planimetria può essere prelevata o dal diretto interessato o dai professionisti di cui sopra

Devo recuperare un atto di compravendita lo trovo in conservatoria

No, gli atti di compravendita si possono recuperare presso l’Agenzia delle Entrate ove è registrato l’atto; in alternativa si può richiedere al notaio che lo ha redatto e se questi non è più in attività è sempre disponibile l’archivio notarile del collegio ove esercitava il notaio

Vorrei effettuare delle visure ma ho trovato molte difficoltà perchè non ho tutte le informazioni che mi richiedono, come si può fare

Sul mercato esistono due macro gruppi di operatori; quelli che operano i maniera sostanzialmente automatica e quelli che erogano un servizio più personalizzato. Precisiamo.

Sistemi automatici

Non impiegano risorse umane per erogare il servizio ; è il cliente stesso che  nell’inserire i dati necessari, consente ai sistemi autormatici di individuare l’informazione corretta; ovviamente questo sistema ha il grande vantaggio di essere velocissimo (sono sufficienti pochi minuti)  ed un costo molto contenuto. Il difetto però di questo servizio è proprio quello che è indispensabile avere le idee molto chiare ovvero disporre di tutte le informazioni e non è possibile avere un supporto che ti aiuta ad identificare la cosa che soddisfa le tue necessità

Personalizzazione

In questo caso il lavoro è di tipo manuale quindi ha il difetto che serve più tempo ed ha un costo maggiore; di contro però ha il vantaggio che è possibile trovare ciò che si cerca anche in presenza di informazioni poco precise; in sostanza con un supporto qualificato è possibile disporre di quell’assistenza che non è possibile avere con l’altro servizio.

Il nostro ufficio eroga il secondo tipo di servizio

Quali sono i servizi da voi erogati

Presso il nostro ufficio il cliente può trovare sia informazioni di tipo informativo-consultativo (Visure-Certificati, Copie atti) sia servizi di tipo dispositivo purchè supportate da adeguata documentazione. Stiamo provvedendo ad inserire gli articoli nello Shop pertanto ti invtiamo a formularci la tua richiesta per questa tipologia di servizi tramite il sottostante form

HAI BISOGNO DI AIUTO?

Contattaci!

Compila il form sottostante, avendo cura di indicare l’oggetto della richiesta in modo da indirizzarti correttamente sulla persona più preparata sull’argomento

    Consenso per l'invio di comunicazioni per mail, whatsapp, sms.

     Ho preso visione dell’informativa sul trattamento dei miei dati personali.
    Informativa sulla privacy

    Verifica codice di sicurezza

    captcha