La fattura elettronica è stata introdotta nel 2014 per la prima volta per alcuni limitati soggetti; nel corso degli  anni è stata estesa ad un gruppo sempre più ampio di imprese fino a Gennaio 2019  quando ha fatto il suo ingresso definitivo ed è diventata di fatto obbligatoria per la maggior parte delle imprese. La nostra impresa è attiva su questo fronte sin dal lontano 2015 ed ha acquisito una notevole esperienza. Gli imprenditori che non vogliono cimentarsi nel produrre le fatture sulla base dello standard imposto dall’amministrazione finanziaria o i loro commercialisti non sono disponibili o fossero eccessivamente costosi, possono rivolgersi a noi.

Chi è tenuto alla fatturazione elettronica

Fino al 30 Giugno 2022 tutte le imprese e gli enti commerciali erano soggetti a fatturazione elettronica ad esclusione dei cosidetti forfettari; con la finanziaria 2022 è caduto anche costoro sono tenuti alla fatturazione elettronica ad eccezione di coloro che hanno ricavi inferiore ai € 25.000,00; ma il problema è ch sicuramente oramai anche se questi saranno ancora esclusi alla fine vi saranno costretti perchè coloro al quale fatturano non accetteranno più dal 2023 le fatture cartacee in quanto questo costringerebbe le imprese a tenere sostanzialmente un archivio dedicato ad un numero insignificante di fornitori. Ad esempio noi dal 1 Gennaio 2023 non accetteremo più fatture cartacee

Quali opzioni hanno a disposizione per la fatturazione elettronica

Oramai ci sono tante opzioni:

a) si acquista un servizio da un fornitore (ce ne sono tanti) e si provvede autonamente all’elaborazione  e trasmissione tramite la piaffaforma del fornitore

b) si acquista un programma che genera il file XML e lo trasmette al fornitore del servizio di fatturazione elettronica; generalmente il fornitore del programma propone un proprio servizio tramite un eventuale partner ma il cliente potrebbe optare per un fornitore diverso

c) ci si affida completamente ad un soggetto terzo al quale si manda il file xml o si manda un pdf o una semplice mail e sarà questi che provvede a fare il lavoro che dovrebbe fare il cliente; nella maggioranza dei casi questo soggetto coincide con il proprio commercialista; nel caso invece questi non sia disponibile o sia eccessivamente costoso si può richiedere il servizio ad una società come nostra

Quali sono le tempistiche per l'erogazione del servizio

La prima volta bisogna sottoscrivere il contratto ed attivare la piattaforma e questo richiede 24-48 ore; una volta attività la piattaforma la trasmissione è garantita entro 24 ore lavorative dalla ricezione del documento, anche nella maggior parte dei casi l’evasione è garantita nella giornata di ricezione purchè le informazioni arrivino entro le ore 13.00

Quali sono le variabili che incidono sul servizio

I parametri che entrano in gioco sono i seguenti:

  • numero complessivo delle fatture che si intendono emettere
  • ripetititività della clientela, ovvero se si fattura sempre a clienti ripetitivi o se invece sono sempre diversi
  • se dobbiamo preoccuparci di inviare periodicamente al cliente e/o al suo commercialista le fatture attive e passive
  • Se le fatture sono destinati solo ai privati o anche alle PA

Sulla base di questi elementi sarà possibile redigere una proposta

Se vuoi essere ricontattato 

    Consenso per l'invio di comunicazioni per mail, whatsapp, sms.

     Ho preso visione dell’informativa sul trattamento dei miei dati personali.
    Informativa sulla privacy

    Verifica codice di sicurezza

    captcha