CITTADINANZA ITALIANA
cittadinanza Italiana

COS’È LA CITTADINANZA?

La cittadinanza sono diritti, privilegi e doveri conferiti a un individuo come cittadino e membro del paese e a cui deve fedeltà e, a sua volta, ha diritto alla sua protezione. Generalmente la regola applicata da quasi tutti i paesi è: ogni cittadino che nasce da genitori che hanno una determinata cittadinanza automaticamente acquisisce quella cittadinanza. E’ da evidenziare che la cittadinanza può essere revocata da uno stato ad un cittadino; di contro un cittadino può rinunciarvi; in italia questa cosa è ammessa purchè cittadino possieda un altra cittadinanza o si trasferisca all’estero. Inoltre se ogni cittadino ha il diritto a richiederla, lo Stato ha anche la facoltà a rigettare la domanda. Inoltre un cittadino può anche avere doppia cittadinanza ed un cittadino può anche non avere cittadinanza (apolide ovvero Stateless in inglese)

È NECESSARIO POSSEDERE LA CITTADINANZA ITALIANA

Per un cittadino straniero non è obbligatorio avere la cittadinanza italiana; al cittadino straniero viene concessa la facoltà di richiederla anche se ovviamente la Repubblica Italiana (come qualsiasi altro paese) non alcun obbligo di riconoscerla.

CI SONO VANTAGGI PER UN CITTADINO EUROPEO AVERE LA CITTADINANZA ITALIANA

Per un cittadino Europeo non ci sono grandi vantaggi; in quanto i paesi appartenenti alla Comunità Europea devono riconoscere gli stessi diritti a tutti i cittadini. Precisiamo; un cittadino europeo che vive in Italia (ma vale lo stesso per un italiano che vivesse in Francia ad esempio) gode delle stesse opportunità che ha il cittadino italiano ad esempio la possibilità di fare concorsi, di aprire un’impresa, di avere la pensione o disoccupazione, l’assistenza sanitaria, la scuola, ecc) in sostanza il cittadino straniero viene visto che se fosse un cittadino di quel paese fatto salvo alcune specifiche limitazioni ad esempio il diritto di voto può essere esercitato solo nel paese del quale si possiede la cittadinanza; così se ci fosse il servizio militare obbligatorio questi potrebbe essere esercitato solo nel proprio paese

CONTATTACI

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA?

I VANTAGGI

QUALI SONO I VANTAGGI DI PRENDERE LA CITTADINANZA PER UN EXTRA COMUNITARIO

Il cittadino extra europeo, che acquisisce la cittadinanza, assume quindi tutti i diritti che ha un cittadino italiano ed ovviamente i relativi doveri; tuttavia il vantaggio non è tanto legato alla libertà di movimento che comunque si avrebbe nei paesi europei anche con il permesso di soggiorno, ne tantomeno al fatto che è necessario procedere a rinnovare ogni cinque anni il proprio permesso di soggiorno; quanto ai diritti in termini giuridici e di libertà fuori dai confini europei a cominciare dal fatto di poter contare sulla rete consolare italiana sparsa in tutto il mondo. A questo ovviamente si aggiungono i diritti politici di votare e di essere votato

CHIAMA SUBITO
06.2147660
COME È POSSIBILE DIVENTARE CITTADINO ITALIANO?

Le regole attuali prevedono che la cittadinanza possa essere concessa

  • dalla nascita se uno dei genitori o nonni è cittadino italiano
  • mediante la residenza
  • attraverso il matrimonio con un cittadino italiano
  • per particolari meriti   sportivi o civili resi al paese
QUALI SONO I DOCUMENTI DA PRODURRE PER RICHIEDERE LA CITTADINANZA
  • Dichiarazione dei redditi ultimi 3 anni e disporre di un reddito minimo (se non hai le dichiarazioni dei redditi ma hai lo SPID, possiamo aiutarti ad ottenerli)
  • Avere una residenza di un certo numero di anni (numero che cambia in funzione dello status del richiedente)
  • Permesso di soggiorno di lungo periodo oppure Certificato di Conoscenza di Lingua italiana B1
  • Certificato di nascita e certificato penale del paese di provenienza tradotto e legalizzato
  • Stato di famiglia in italia
  • 266,00 di spese (contributo spese e marca da bollo)
  • Documento personale
  • Codice fiscale
  • SPID (ovviamente se non hai lo Spid puoi farlo presso il ns. ufficio)
QUAL’È IL PROCESSO PER OTTENERE LA DOMANDA

Presentazione domanda. Una volta raccolte queste informazioni, è possibile sottoporre la domanda di cittadinanza attraverso una form on line; tuttavia la procedura è piuttosto complessa pertanto si consiglia vivamente di farsi aiutare da aziende come la nostra. Il form restituisce un documento che va inviato alla prefettura di competenza, la quale se tutto ok, rilascerà un codice di protocollo denominato K-10; diversamente bisognerà indagare sul motivo del rigetto. E’ bene in caso di rifetto della domanda approfondire perchè le motivazioni delle volte potrebbero essere del tutto formali come la mancanza di un documento; l’illeggibilità di un documento; un documento scaduto, ecc ovvero motivi che possono essere tranquillamente superati

A questo punto comincia il processo di valutazione che durerà 2 anni, eccezionalmente a 3 anni.

VUOI ESSERE CONTATTATO ?

SCRIVICI QUI

    Consenso per l'invio di comunicazioni per mail, whatsapp, sms.

     Ho preso visione dell’informativa sul trattamento dei miei dati personali.
    Informativa sulla privacy

    Verifica codice di sicurezza

    captcha