Ogni anno l’amministratore di sostegno incaricato dal Giudice a gestire il patrimonio di un soggetto che non era più in grado di provvedere autonomamente, deve redigere una sorta di rendiconto. Il rendiconto è un operazione delicata che ha l’obiettivo di dimostrare al giudice come l’amministratore ha utilizzatto le risorse dell’assistito.

L’amministratore generalmente dovrebbe effettuare questa prestazione in forma gratuita tuttavia il giudice può riconoscere un compenso per tale attività e responsabilità, specialmente per coloro che dispongono di patrimoni consistenti.

Presso il nostro ufficio l’amministratore può trovare un valido e qualifico supporto per redigere con cura questo documento ed in tempi rapidissimi; inoltre la fattura per il servizio reso può essere rendicontata e quindi spesata.

  • I servizi offerti dal nostro ufficio

    Il nostro ufficio elabora per conto dell’amministratore di sostegno un rendiconto che valuta sia le entrate e le uscite ma anche i flussi finanziari al fine di fornire un quadro completo, così come avviene per un impresa, delle fonti e degli impieghi.

    Nello specifico noi ci occupiamo di redigere un prospetto con:

    a) Elenco dettagliato delle spese e delle entrate documentate e classificate

    b) Sintesi ovvero valori aggregati per classe delle entrate e delle uscite

    c) Sintesi delle variazioni patrimoniali (sia esse mobiliari che immobiliari)

    d) Sintesi dei flussi finanziari

    c) Eventi straordinari intercorsi

    Inoltre  verranno inoltre evidenziate eventuali discordanze contabili in modo che l’amministratore possa farvi fronte (generalmente si tratta di spese sostenute ma non documentate)

    Per quanto attiene i valori immobiliari o finanziari, fatto salvo la liquidità, gli asset sono riportati al loro valore nominale, almeno che dalla documentazione messa a disposizione non sia certificato un valore diverso e quindi una perdita sul capitale o un guadagno. Nel caso di asset intangili come gioielli, quadri ecc questi non sono riportati almeno che non generino delle entrate valorizzando l’asset alla data del 1 Gennaio al valore di vendita. E’ da precisare pertanto che il nostro lavoro comporta alcuna valutazione sul valore del patrimonio ma “guarda”  solo le variazioni intercorse nell’anno

  • Tempi e costi

    In linea di massima i tempi sono dai 3 ai 5 giorni;  a decorrere dalla reale disponibilità della documentazione; tuttavia si tratta di tempi orientativi in quanto fortemente legati alla quantità dei documenti forniti e dei flussi finanziari; anche i costi sono strettamente connessi a tale parametri

  • Esempio Rendiconto

Per essere ricontatti compila il form sottostante

    Verifica codice di sicurezza *

     

    captcha

    Ho preso visione dell’informativa sul trattamento dei miei dati personali.
    Informativa sulla privacy