Tari-Pratiche per Tassa sui rifiuti (Iscrizioni, variazioni, cessazioni, istanze di autotutela)

0,00  IVA inclusa

  • * 

Descrizione

Ogni cittadino che occupa un immobile sia ad uso abitativo che commerciale è soggetto alla tassa sui rifiuti; Ogni comune definisce in fase di approvazione del proprio bilancio preventivo quali sono le aliquote da applicare e quali  sono i criteri attraverso il quale ottenere sconti o esenzioni. In linea di massima l’importo è calcolato secondo i seguenti criteri

  • Abitazioni: una parte è calcolata in proporzione alla superfice dell’immobile ed un altra parte in funzione del numero di persone che vi abitano
  • Uso diverso dall’abitazione. Il costo dipende dalla superfice e dal tipo di attività ovvero non tutte le attività  hanno lo stesso costo al mq

Il contribuente quindi quando occupa un immobile è tenuto ad iscriversi e a comunicare ogni variazione che dovesse verificarsi durante la sua permanenza in quell’immobile.

Si ricorda che due persone che abitano la stessa abitazione ma fanno parte di due nuclei diversi devono registrarsi autonomamente anche se ciascuno dichiarerà una superfice parziale.

Il costo indicato è riferito al comune di Roma, per gli altri Comuni sarà necessaria una verifica e di conseguenza una conferma del prezzo e della fattibilità

I requisiti si rendono necessari solo nel caso si richiedano delle riduzioni o esenzioni sulla tariffa; in tal caso sarà necessario presentare la documentazione che provi la disponibilità dei requisiti; tali requisiti verranno comunicati in base alla richiesta ed in base alla normativa vigente

Non ci sono costi aggiuntivi da sostenere

Circa 10 giorni

Acquistando on Line il cliente può pagare con bonifico, Paypall, Carta di credito; presso il nostro ufficio è consentito il pagamento anche con il bancomat ed in contanti

I documenti necessari indipendente dalla pratica sono:

  1. Dati catastali dell’immobile, possibilmente la visura catastale
  2. Documento identità dell’intestatario
  3. Codice Fiscale  dell’intestatario
  4. Data di decorrenza dell’evento (iscrizione, variazione, cessazione; richiesta deduzione-esenzione)

Pratica di iscrizione

  1. Numero di persone che vi abitano (nel caso di nuclei familiari diversi ogni nucleo familiare deve iscriversi separatamente)
  2. Superfice utile da dichiarare compreso le cantine (90% della superfice catastale);
  3. Nel caso di esenzione-riduzione documentare il rispetto del requisito (esempio ISEE)
  4. Contratto dal quale si evince il diritto abitativo (comodato, locazione, compravendita, ecc)

Cessazione

Indicare le motivazioni: trasferimento in un altro comune/estero, trasferimento presso un abitazione in cui vi è già un titolare iscritto; morte, trasferimento in una casa di riposo per un periodo oltre 6 mesi; ove possibile ciò sarebbe meglio che fosse documentato
il nuovo indirizzo di destinazione se soggetto trasferito;

Variazioni
La variazione intervenuta e relativa documentazione se pertinente com ad esempio il numero di abitanti

-Trasferimento in un altra sede
Bisogna fare una doppia operazione; quella di cancellazione e quella di iscrizione. Necessario allegare la documentazione.

I documenti necessari indipendente dalla pratica sono:

  1. Dati catastali dell’immobile, possibilmente la visura catastale
  2. Documento identità dell’intestatario
  3. Codice Fiscale  dell’intestatario
  4. Data di decorrenza dell’evento (iscrizione, variazione, cessazione; richiesta deduzione-esenzione)
  5. Visura camerale per le imprese

Pratica di iscrizione

Attività che si intende esercitare in quel locale

Superfice destinata a tale attività

Mandato/delega firmato che provvederemo ad inviarvi

Riduzioni per smaltimento affidato a terzi (allegare il contratto)

Pratica di Variazione

Documenti di base

la varazione che s’intende apportare e la relativa documentazione se attinente

Pratica cessazione

Documentazione che provi la chiusura o il trasferimento dell’attività come la visura camerale, la ricevuta dell’Agenzia delle Entrate per recesso del contratto di locazione, ovvero l’atto di compravendita nella quale si prova la cessione, ecc

 

 

 

Prevediamo le seguenti modalità.

Rimborso totale nel caso in cui non sia possibile procedere per cause di forza maggiore ovvero sono emersi elementi non conoscibili prima dell’ordine: costi aggiuntivi, tempi più lunghi, requisiti diversi che il committente non possiede; procedure e regolamenti e leggi di recente approvazione che comportano variazioni significative rispetto a quanto previsto

Rimborso Parziale. Qualora il cliente decida di modificare l’ordine per sue necessità o per cause di forza maggiore, ma il servizio è iniziato, ovvero siano stati sostenuti dei costi; quando il servizio nel suo complesso sia stato eseguito in maniera parziale qualunque ne siano le ragioni.

Nessun Rimborso.

Qualora la prestazione non raggiunge gli obiettivi prefissati per responsabilità del cliente:

  • il cliente era stato ampiamente dedotto dei rischi ma ha voluto “tentare”
  • il cliente non ha fornito la documentazione o/e le informazioni richieste
  • il cliente ha fornito la documentazione o/e le informazioni errata o incompleta
  • il cliente ha fornito la documentazione o/e le informazioni in ritardo rispetto ai tempi

I commercialisti che vogliano esternalizzare quest’attività possono contare su un servizio qualificato ed uno sconto speciale. Per richiedere lo sconto è sufficiente scrivere nel form sottostante precisando l’ordine di appartenza ed il numero di iscrizione.

Rientrano nella fattispecie pratiche quali

  • Istanza di autotutela in caso di cartelle esattoriali non corrette
  • Riduzioni-esenzioni
  • Rateizzazioni
Descrizione

Ogni cittadino che occupa un immobile sia ad uso abitativo che commerciale è soggetto alla tassa sui rifiuti; Ogni comune definisce in fase di approvazione del proprio bilancio preventivo quali sono le aliquote da applicare e quali  sono i criteri attraverso il quale ottenere sconti o esenzioni. In linea di massima l’importo è calcolato secondo i seguenti criteri

  • Abitazioni: una parte è calcolata in proporzione alla superfice dell’immobile ed un altra parte in funzione del numero di persone che vi abitano
  • Uso diverso dall’abitazione. Il costo dipende dalla superfice e dal tipo di attività ovvero non tutte le attività  hanno lo stesso costo al mq

Il contribuente quindi quando occupa un immobile è tenuto ad iscriversi e a comunicare ogni variazione che dovesse verificarsi durante la sua permanenza in quell’immobile.

Si ricorda che due persone che abitano la stessa abitazione ma fanno parte di due nuclei diversi devono registrarsi autonomamente anche se ciascuno dichiarerà una superfice parziale.

Il costo indicato è riferito al comune di Roma, per gli altri Comuni sarà necessaria una verifica e di conseguenza una conferma del prezzo e della fattibilità

Requisiti

I requisiti si rendono necessari solo nel caso si richiedano delle riduzioni o esenzioni sulla tariffa; in tal caso sarà necessario presentare la documentazione che provi la disponibilità dei requisiti; tali requisiti verranno comunicati in base alla richiesta ed in base alla normativa vigente

Spese-Diritti-Tasse

Non ci sono costi aggiuntivi da sostenere

Tempistiche

Circa 10 giorni

Modalità pagamento

Acquistando on Line il cliente può pagare con bonifico, Paypall, Carta di credito; presso il nostro ufficio è consentito il pagamento anche con il bancomat ed in contanti

Documenti uso abitazione

I documenti necessari indipendente dalla pratica sono:

  1. Dati catastali dell’immobile, possibilmente la visura catastale
  2. Documento identità dell’intestatario
  3. Codice Fiscale  dell’intestatario
  4. Data di decorrenza dell’evento (iscrizione, variazione, cessazione; richiesta deduzione-esenzione)

Pratica di iscrizione

  1. Numero di persone che vi abitano (nel caso di nuclei familiari diversi ogni nucleo familiare deve iscriversi separatamente)
  2. Superfice utile da dichiarare compreso le cantine (90% della superfice catastale);
  3. Nel caso di esenzione-riduzione documentare il rispetto del requisito (esempio ISEE)
  4. Contratto dal quale si evince il diritto abitativo (comodato, locazione, compravendita, ecc)

Cessazione

Indicare le motivazioni: trasferimento in un altro comune/estero, trasferimento presso un abitazione in cui vi è già un titolare iscritto; morte, trasferimento in una casa di riposo per un periodo oltre 6 mesi; ove possibile ciò sarebbe meglio che fosse documentato
il nuovo indirizzo di destinazione se soggetto trasferito;

Variazioni
La variazione intervenuta e relativa documentazione se pertinente com ad esempio il numero di abitanti

-Trasferimento in un altra sede
Bisogna fare una doppia operazione; quella di cancellazione e quella di iscrizione. Necessario allegare la documentazione.

Documenti uso non abitativo

I documenti necessari indipendente dalla pratica sono:

  1. Dati catastali dell’immobile, possibilmente la visura catastale
  2. Documento identità dell’intestatario
  3. Codice Fiscale  dell’intestatario
  4. Data di decorrenza dell’evento (iscrizione, variazione, cessazione; richiesta deduzione-esenzione)
  5. Visura camerale per le imprese

Pratica di iscrizione

Attività che si intende esercitare in quel locale

Superfice destinata a tale attività

Mandato/delega firmato che provvederemo ad inviarvi

Riduzioni per smaltimento affidato a terzi (allegare il contratto)

Pratica di Variazione

Documenti di base

la varazione che s’intende apportare e la relativa documentazione se attinente

Pratica cessazione

Documentazione che provi la chiusura o il trasferimento dell’attività come la visura camerale, la ricevuta dell’Agenzia delle Entrate per recesso del contratto di locazione, ovvero l’atto di compravendita nella quale si prova la cessione, ecc

 

 

 

Rimborso

Prevediamo le seguenti modalità.

Rimborso totale nel caso in cui non sia possibile procedere per cause di forza maggiore ovvero sono emersi elementi non conoscibili prima dell’ordine: costi aggiuntivi, tempi più lunghi, requisiti diversi che il committente non possiede; procedure e regolamenti e leggi di recente approvazione che comportano variazioni significative rispetto a quanto previsto

Rimborso Parziale. Qualora il cliente decida di modificare l’ordine per sue necessità o per cause di forza maggiore, ma il servizio è iniziato, ovvero siano stati sostenuti dei costi; quando il servizio nel suo complesso sia stato eseguito in maniera parziale qualunque ne siano le ragioni.

Nessun Rimborso.

Qualora la prestazione non raggiunge gli obiettivi prefissati per responsabilità del cliente:

  • il cliente era stato ampiamente dedotto dei rischi ma ha voluto “tentare”
  • il cliente non ha fornito la documentazione o/e le informazioni richieste
  • il cliente ha fornito la documentazione o/e le informazioni errata o incompleta
  • il cliente ha fornito la documentazione o/e le informazioni in ritardo rispetto ai tempi
Commercialisti

I commercialisti che vogliano esternalizzare quest’attività possono contare su un servizio qualificato ed uno sconto speciale. Per richiedere lo sconto è sufficiente scrivere nel form sottostante precisando l’ordine di appartenza ed il numero di iscrizione.

Pratiche speciali

Rientrano nella fattispecie pratiche quali

  • Istanza di autotutela in caso di cartelle esattoriali non corrette
  • Riduzioni-esenzioni
  • Rateizzazioni