SCIA-Segnal Certif Inizio Attività

0,00  IVA inclusa

Categorie: , , SKU: CRT-CC-140

Descrizione

La SCIA è un adempimento amministrativo necessario per segnalare al comune l’avvio o la variazione di un’attività ed ovviamente anche la chiusura; la  SCIA consiste in una comunicazione da parte del titolare (per le ditte individuali) o il rappresentante legale (per gli enti non commerciali e le società commerciali) al SUAP del comune, nella quale si dichiara il possesso dei requisiti necessari per aprire quell’attività; inoltre è importante evidenziare che mentre i requisiti di ordine morale sono uguali per tutti, quelli di ordine professionale o tecnico-organizzativi invece sono legati  all’attività esercitata; purtroppo delle volte anche in relazione al comune ovvero certe regole valgono in terminati comuni e non in altri, pertanto non è possibile determinare a priori quali essi siano per tutti ma per ciascuna attività sarà necessario effettuare una valutazione e di conseguenza verrà elaborato un preventivo

Quali sono i requisiti

Requisiti di ordine morale e sono riferiti al titolare, ai rappresentanti legali ed ai preposti (coloro che prestano i requisiti)

  • non essere stato interdetto o inabilitato
  • non essere stato condannato, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione, per i seguenti delitti:
    • delitti contro la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l’economia pubblica, l’industria ed il commercio, ovvero per il delitto di omicidio volontario, furto, rapina, estorsione, truffa, appropriazione indebita, ricettazione e per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni;
  • non essere stato sottoposto a misure di prevenzione disposte con provvedimento definitivo a norma del D.Lgs n. 159/2011, della L. n. 575/1965 e della L. N. 646/1982
  • non essere sottoposto a provvedimenti antimafia

Requisiti di ordine professionale

A differenza dei requisiti di ordine morale quelli professionali non possono essere dettagliati in quanto dipendono dal tipo di attività che viene esercitata; tuttavia tale requisito non è richiesto per tutte le attività; ad esempio se apro un officina di riparazione auto devo possederlo ma se apro un garage non ho requisiti professionali da dimostrare

Requisiti tecnici

Anche questi non possono essere elencati in quanto dipendono dall’attività e riguarda prevalentemente i luoghi ove si esercita l’attività; a titolo indicativo e non esaustivo citiamo alcuni esempi

  • Requisito di agibilità (non tutti i comuni lo richiedono ma oramai è una prassi)
  • Requisito di destinazione d’uso (se il locale è accatastato come magazzino non posso metterci un bar)
  • Requisiti sanitari (esempio un officina meccanica emette fumi e quindi necessario un impianto adeguato)
  • Requisiti ambientali (esempio anti-incendio)
  • Requisiti dimensionali 

Si evidenzia che al fine di dimostrare alcuni di questi requisiti la SCIA deve contenere anche delle asseverazioni rilasciate da un tecnico abilitato (solitamente un architetto, ingegnere, ecc)

Quali sono gli effetti della SCIA

Con la SCIA l’impresa è autorizzata ad avviare l’attività senza dover aspettare l’approvazione da parte del comune (ad esclusione di alcune eccezioni); tuttavia è sempre bene aspettare che l’iter sia concluso ovvero che l’ente preposto (SUAP) del comune non sollevi delle eccezioni che possono comportare l’inibizione ovvero alla chiusura dell’attività.

Informazioni aggiuntive

Tempi Max lavorazione

7gg Lavorativi

Tempi Approvazione Stima

7-15 GIORNI

Costi aggiuntivi (tasse,ecc)

Si ci sono costi aggiuntivi

Strumenti e dotazioni informatiche

Firma Digitale

Documenti necessari

Asseverazione idoneità locali, Certificato agibilità, Documento identità titolare/Rappresentante legale, Matricola Inail e PAT, Matricola INPS, Possesso locali (Contratto locazione, compravendita, comodato)