Il 25 Maggio il MEPA di CONSIP (https://www.acquistinretepa.it)  si rinnova; il sistema con il quale abbiamo avuto a che fare per più di dieci anni va definitivamente in pensione ed arriva una nuova applicazione che unisci quattro piattaforme: il classico MEPA SERVIZI; MEPA LAVORI e MEPA BENI  e lo SDAPA (il sistema dinamico di acquisizione).Ma quali sono le novità più interessanti?

  • unica abilitazione per tutti e 4 i sistemi
  • Non sarà più necessario aggiornare i dati ogni 12 mesi ma sarà obligatorio solo farlo in caso di variazione
  • non sarà più obligatorio per ottenere l’abilitazione caricare il catalogo

Per una completa visione delle novità ti rimandiamo al sito

Pre-abilitazione

Per agevolare il passaggio la Consip da fine Gennaio ha messo a disposizione delle imprese la possibilità di effettuare una pre-abilitazione in modo che al momento dello switch le imprese fossero già pronte; cosa che fu da noi comunicata nel mese di Febbraio. Il termine ultimo per la pre-abilitazione è fissato al 11 Maggio (prorogato al 19 Maggio)

Perchè è importante procedere con la pre-abilitazione

Premessa nel Mepa sono iscritte tra le 110 Mila e le 120 MIla imprese, tutte queste dovranno migrare entro il 24 Maggio; supponendo che solo il 50% siano interessate sono comunque oltre 50 mila…un numero gigantesco quindi più si avvicina la data del 24 Maggio e più il rischio di sovraccarico dei sistemi diventa sempre più altro.
Non solo; se a regime le domande sono accettate nel giro di 10 giorni, è facile ipotizzare che per parecchi  mesi i tempi di approvazione possono essere decisamente più lunghi e  possono arrivare a quello che è il massimo previsto 45 giorni; ma si comprende che una tale finestra temporale farebbe saltare qualsiasi gara; in sostanza se hai un opportunità hai l’elevatissima probabilità di non arrivare in tempo.
CONVIENE RISCHIARE?
Insomma rischi di poter stare fermo per un tempo molto lungo

Criticità

La procedura non è complessa ma come al solito è necessario dedicare del tempo; non è una cosa che si fa in 15 minuti neanche a chi è esperto come noi, specialmente se ci sono più categorie. In primo luogo dobbiamo evidenziare un grosso problema. il nuovo sistema non accetta più la firma differita in sostanza i documenti vanno sostanzialmente firmati in contemporanea

Come procedere quindi se il cliente vuole affidare a terzi come a noi l’operazione? In questo caso ci sono tre opzioni

  • Opzione A) noi consigliamo è quella di dotarsi di una firma digitale remota che  consente di firmare i documenti anche a distanza e senza supporto fisico; dispositivo che possiamo fare anche noi e coloro che hanno una firma digitale funzionante possono farla senza venire in ufficio .
  • Opzione B) predisponiamo il tutto e poi mandiamo al cliente un video di come deve procedere per la firma e la chiusura della domanda  
  • Opzione C) una volta predisposto il tutto  ci colleghiamo sul computer del cliente, sul quale deve essere inserita la firma digitale del cliente. 

In estremis c’è unq quarta opzione ma che purtroppo può essere esercitata solo da chi è nelle vicinanze del nostro ufficio; ovviamente la soluzione C ha un costo più alto delle altre due

Quali documenti

A parte la firma digitale quindi serve solo la visura camerale ed ovviamente ogni altra informazione inerente la società che non è riportata nella VISURA, numero dipendenti, contratto nazionale utilizzato. Nel caso dell’associazioni ovvero enti non commerciali necessario atto costitutivo. Inoltre è importante evidenziare se in capo all’impresa o ai suoi esponenti in carica fino a 12 mesi prima  ci siano  problemi di ordine amministrativo (sospensioni, interdizioni, penali per precedenti contratti, segnalazioni all’ANAC, sanzioni, pagamenti delle imposte e dei contributi, ecc) e/o penale; in tal caso è necessario muoversi con estrema cautela per evitare di peggiorare le cose.

Società particolari

Rientrano in quest’ambito le società che hanno come socio altre società; che hanno come organi amministrativi e di controllo altre società; ecc. Per questi è necessario disporre le visure anche delle altre società se non disponibili provvediamo noi

Costi del servizio

Il costo del servizio nella stragrande maggioranza dei casi è commisurato al numero di categorie merceologiche e a quale opzione si è scelto per la firma; inoltre dipende anche dalla presenza di segnalazioni particolari da fare oppure nel caso delle società particolari. Per avere un offerta compilare il form e/o inviare una mail a servizioclienti@bbspratiche.it allegando una visura.

Promozione

A tutti i nuovi clienti che richiedono l’abilitazione del MEPA alla nuova piattaforma regaliamo fino alla fine dell’anno un abbonamento bollettino gare; i clienti che hanno un abbonamento in corso già pagato riceveranno un credito pari al 50% del canone pagato che potranno spendere per qualsiasi altro servizio.

    Consenso per l'invio di comunicazioni per mail, whatsapp, sms.

     Ho preso visione dell’informativa sul trattamento dei miei dati personali.
    Informativa sulla privacy

    Verifica codice di sicurezza

    captcha

    Lascia un commento